Junior News

Occhi bimbi in sviluppo, perciò dispositivi disturbano sonno

Scritto da Cybermed Junior
facebook Share on Facebook
 
Gli occhi dei bimbi sono ancora in via di sviluppo, oltre al loro cervello: ecco perché sono più sensibili degli adulti all'impatto della luce sull'orologio interno che regola il ritmo sonno- veglia. In particolare, la luce blu emessa da dispositivi elettronici come i cellulari, i tablet o i computer, che possono quindi disturbare il sonno. Emerge da una ricerca della University of Colorado Boulder, pubblicata su Pediatrics. La ricerca è una revisione di studi precedenti sul tema, oltre 60, che hanno coinvolto ragazzi dai 5 ai 17 anni e arrivano alla conclusione che stare troppo allo schermo ritarda l'orario in cui si va a letto, fa dormire meno e con un sonno di minor qualità. In particolare, uno studio ha rilevato che quando adulti e bambini sono stati esposti alla stessa quantità e intensità di luce, i livelli di melatonina, ormone che favorisce il sonno, dei piccoli sono diminuiti il doppio. Ricerche hanno anche dimostrato che la "luce blu" a lunghezza d'onda a breve termine, onnipresente nei dispositivi elettronici, è particolarmente potente nel sopprimere la melatonina. «Sappiamo che i più giovani hanno pupille più grandi e una visione più trasparente, quindi la loro esposizione e sensibilità a quella luce sono maggiori rispetto agli adulti» spiega Monique LeBourgeois, prima autrice dello studio. «Vista attraverso gli occhi di un bimbo - aggiunge - l'esposizione a un luminoso schermo blu nelle ore prima di andare a dormire è la tempesta perfetta sia per il sonno che in generale per la disgregazione del ritmo sonno- veglia».
 
http://www.federfarma.it/Edicola/Filodiretto/VediNotizia.aspx?id=15807&titolo=Occhi-bimbi-in-sviluppo,-percio-dispositivi-disturbano-sonno

Related Articles
Categoria: