Junior News

USA: in aumento l'incidenza del disturbo da deficit di attenzione-iperattività

Scritto da Cybermed Junior
facebook Share on Facebook
deficit attenzione iperattivita

Tra il 1997 ed il 2016 la percentuale di bambini statunitensi con diagnosi di ADHD, il disturbo da deficit di attenzione-iperattività, è salita dal 6,1% al 10,2%. è quanto emerge da un'analisi pubblicata su JAMA Network Open e coordinata da  Wei Bao, professore associato di epidemiologia all'Università dell'Iowa.



Gli studiosi hanno preso in considerazione i dati di oltre 186.000 bambini e adolescenti raccolti dal National Health Interview Survey (NHIS), un'indagine annuale sulle famiglie americane condotta dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). Dai risultati emerge che nel 1997-1998 i pazienti tra 4 e 17 anni con ADHD erano 1.243, pari al 6,1% della corrispondente popolazione. Un numero che nel 2015-2016 è aumentato a 1.880 casi, ovvero il 10,2%, coinvolgendo al rialzo tutte le etnie, i generi e le aree geografiche.

I bambini nell'ovest degli Stati Uniti con diagnosi di ADHD sono stati il 7% nel 2016, mentre i casi incidenti nel Nord-est, Midwest o Sud, superavano il 10%. Nel 1997 la diagnosi di ADHD ha interessato il 5% dei bambini degli stati occidentali, mentre in altre regioni i tassi variavano dal 5,5% al 6,9%.

G Xu, L Strathearn, B Liu, B Yang, W Bao. Twenty-Year Trends in Diagnosed Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder Among US Children and Adolescents, 1997-2016. JAMA Network Open, 2018

DP Dickstein. Paying Attention to Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder.  JAMA Network Open, 2018

http://www.informasalus.it/it/articoli/usa-deficit-attenzione-iperattivita.php

 


Related Articles