NEWS

Sospeso bambino non vaccinato: il Tar lo riporta a scuola

Scritto da Cybermed Junior
facebook Share on Facebook
vaccinazioni

Il Tar riporta a scuola un bimbo di 4 anni di Torre Annunziata, in provincia di Napoli, sospeso perché non vaccinato. “Considerato il pregiudizio di estrema gravità e urgenza perché il provvedimento impugnato dal dirigente scolastico impedisce al bambino la frequenza della scuola di infanzia, esistono i presupposti per sospendere gli effetti di tale provvedimento al fine di consentire l'accesso alla scuola del minore”.

È questo un passaggio dell'ordinanza del Tar Campania che, in attesa della sentenza di merito fissata per il 7 febbraio, impone al preside dell'Istituto comprensivo Giancarlo Siani di riammettere in classe un bimbo di 4 anni sospeso perché, secondo il dirigente, non in linea con la legge sui vaccini obbligatori.

 

Secondo la legge Lorenzin, i genitori dei bimbi iscritti alla scuola dell'infanzia dovevano presentare entro l'11 settembre scorso idonea documentazione relativa alle vaccinazioni effettuate e da effettuare. Questi i documenti richiesti: copia del libretto delle vaccinazioni con la profilassi in regola, oppure documentazione comprovante l'omissione o il differimento, o ancora copia della prenotazione di vaccinazione all'Asl competente. A questa data i genitori di 18 bimbi della Siani avevano consegnato i documenti alternativi al libretto.

Da qui “sono iniziate le pressioni del preside e delle insegnanti affinché papà e mamme dei piccoli si adeguassero ai dettami della legge”, secondo l'avvocato che ha difeso la famiglia che ha presentato il ricorso al Tar. Così 13 famiglie che non  hanno vaccinato i bambini all'inizio di novembre hanno ricevuto il decreto di sospensione dei piccoli dalla scuola. Secondo il legale “il dirigente ha interpretato la norma in maniera troppo restrittiva, sostenendo che le vaccinazioni erano obbligatorie entro il 30 ottobre. Ma le circolari del Miur parlano chiaro sottolinea Corporente va bene anche la documentazione alternativa fino al 10 marzo e solo da quel giorno occorre essere in regola con i vaccini”.

Il dirigente del Siani da parte sua afferma: “Non ho ancora ricevuto copia dell'ordinanza ma mi atterrò a quanto disposto dai giudici. Tuttavia credo di essere nel giusto: la data ultima per l'infanzia era il 30 ottobre, quella del 10 marzo è per tutti gli altri alunni della scuola dell'obbligo”.

 

http://www.informasalus.it/it/articoli/sospeso-bambino-tar-scuola.php


More Articles By This Author